Ibisco

Ibisco

L’ibisco è un arbusto imponente, che può raggiungere un’altezza di 5 metri. Le foglie alterne, semplici, ovali o lanceolate hanno il margine dentato o ondulato. I fiori singoli o riuniti in infiorescenze, monocromi o bicolori, avvolti a tortiglione prima della completa apertura, si schiudono da marzo a ottobre. I frutti in capsule si aprono quando sono giunti a maturazione per liberare i semi spesso villosi.

Nome latino

Hibiscus sabdariffa L.

Origine

Coltivato in Egitto e nel sud-est asiatico. Importato in Europa e in America.

Parte utilizzata

I fiori.

Principi attivi

Acidi organici (acido citrico, malico e tartarico): hanno un gusto acido e sono dei conservanti naturali.
Antocianidine: responsabili del colore rosso scuro, dell’effetto antinfiammatorio e del forte potere antiossidante. Hanno un’azione anti-ipertensore, siccome agiscono come inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ECA), ed ipocolesterolemizzante.
Vitamina C e carotenoidi: antiossidanti.

Uso

Le foglie verdi sono utilizzate nella cucina asiatica come una versione speziata degli spinaci o nelle zuppe.
I calici freschi sono consumati crudi in insalata, ma possono anche essere cotti ed utilizzati come aroma nei dolci o nella marmellata.
I calici essiccati sono utilizzati come ingredienti di sciroppi, bibite gasate e anche di un tipo di birra.
L’ibisco può essere bevuto caldo o freddo in tisana. Il suo sapore è simile a quello del mirtillo. Il suo gusto delizioso e il suo effetto dissetante sono apprezzati in tutto il mondo. È ricco di vitamine e minerali.

Vista la presenza di coloranti vegetali, questa pianta è utilizzata per la colorazione naturale del cibo.
Se ne può utilizzare la fibra per produrre iuta e carta.

L’ibisco è noto nella medicina popolare come diuretico, lassativo dolce e nel trattamento delle malattie cardiache e nervose. Questa pianta possiede proprietà che combattono l’ipertensione. È impiegato come rimedio popolare contro gli ascessi, i disturbi biliari, la tosse, lo scorbuto e i problemi urinari. Inoltre possiede proprietà stimolanti e toniche che contribuiscono ad aumentare la resistenza all’affaticamento mentale e fisico.

Attualmente la scienza sostiene la sua azione sull’eliminazione renale1-4, il suo contributo ad una buona microcircolazione sanguigna e la sua capacità di ridurre la sensazione di gambe pesanti.5-20

Referenze bibliografiche

Le indicazioni sulla salute relative alle piante contenute nei nostri prodotti che compaiono nel nostro sito sono conformi all’elenco delle indicazioni sulla salute in attesa di valutazione definitiva da parte delle autorità della Comunità europea (cfr. Sito della Commissione europea: http://ec.europa.eu/nuhclaims/). Possono tuttavia essere soggette a modifica dopo essere state esaminate dalle autorità nazionali competenti.

Le indicazioni sulla salute relative alle altre sostante nutrienti o sostanze contenute nei nostri prodotti che compaiono nel nostro sito sono conformi al regolamento n.° 432/2012 della Commissione europea del 16 maggio 2012 relativo alla compilazione di un elenco di indicazioni sulla salute consentite sui prodotti alimentari, diverse da quelle facenti riferimento alla riduzione dei rischi di malattia e allo sviluppo e alla salute dei bambini (cfr. sito della Commissione europea : http://ec.europa.eu/nuhclaims/).