Come si fa a dormire bene?

Siamo in tanti a chiedercelo. Nei paesi europei, infatti, i disturbi del sonno interessano il 20% della popolazione adulta. Ti proponiamo quindi qualche stratagemma e alcune soluzioni naturali per permetterti di tornare a fare i sogni di un bambino.

Difficoltà ad addormentarsi, insonnia, risvegli frequenti durante la notte, sonni agitati... I disturbi del sonno possono essere diversi. Interessano una grossa parte della popolazione, dato che una persona su cinque afferma di soffrire di questi problemi. La situazione, però, non è irrisolvibile. Scopri i nostri consigli per dormire bene.


Troubles du sommeil

Vari tipi di disturbi del sonno

Per comprendere come si può dormire bene, bisogna soffermarsi innanzitutto su come funziona il sonno.

Possiamo individuare tre macro fasi del sonno:

  • l’addormentamento;
  • la stabilizzazione;
  • il risveglio.

Le difficoltà legate al sonno, quindi, possono corrispondere ad una o più di queste fasi. Alcuni avranno problemi ad addormentarsi, altri si risvegliano più volte durante la notte, mentre altri ancora fanno fatica ad alzarsi dal letto. In ogni caso, tutti soffrono dello stesso problema: le loro notti non sono riposanti, il loro sonno non è ristoratore e si svegliano affaticati o restano assonnati durante il giorno.


Lo sapevi?


Non esistono regole in fatto di durata del sonno: ciascuno deve dormire per un numero di ore diverso per sentirsi riposato. Nella maggior parte dei casi, la notte varia fra le 7 e le 8,30 ore. Sta a te trovare il ritmo ideale! In molti casi, le prime cause di disturbi del sonno sono lo stress e l’ansia. Se la mente è agitata, spesso si dorme meno bene. Non ci sono problemi se ciò capita per qualche notte, ma quando i problemi del sonno non spariscono, la situazione diventa difficilmente sostenibile. La mancanza di riposo porterà infatti con sé stanchezza, difficoltà di concentrazione, problemi di memoria, irritabilità, ecc.

 

I nostri stratagemmi per dormire meglio

I nostri stratagemmi per dormire meglio

A questo punto occorre trovare delle soluzioni efficaci. Ma come si fa a dormire bene?

Alcune semplici tecniche potrebbero permetterti di rilassarti prima di andare a letto, favorendo un sonno più profondo, per tutta la notte. Eccole...

  • esercizio fisico durante la giornata e non prima di andare a dormire.
  • Riduci l’uso di schermi prima di dormire.
  • Trovato il tuo ritmo biologico, cerca di rispettarlo il più possibile.
  • Scegli un letto di qualità.
  • Dormi in una camera buia, fresca e areata.
  • Fai attenzione ai segnali del sonno: quando senti arrivare la stanchezza, non contrastarla.
  • Evita le sostanze eccitanti, come il caffè, il tè, le bibite frizzanti o l’alcol, a fine giornata.

Come si fa a dormire bene? La risposta delle piante

Chi non vuole utilizzare sonniferi o benzodiazepine, spesso somministrate per il trattamento dell’insonnia e degli stati ansiosi, può optare per alcuni prodotti fitosanitari.

Alcune piante, come il luppolo, l’escolzia, la melissa e la passiflora, non generano effetti collaterali né dipendenze. Grazie alle loro rispettive proprietà, queste quattro piante agiscono sulle tre macro fasi del sonno aiutandoti a ritrovare un sonno di qualità!

Ulteriori informazioni su queste piante e ingredienti: